Non “festeggio” l’8 marzo.

Standard

Ricordiamo:

Nel 1908 a New York centoventinove operaie dell’industria tessile “Cotton” scioperarono per protestare contro le condizioni in cui lavoravano. Dopo qualche giorno di protesta, l’8 marzo il proprietario Mr. Johnson bloccò tutte le porte della fabbrica per impedire che le operaie uscissero. Scoppiò un incendio, doloso, e le centoventinove operaie morirono all’interno dello stabilimento.

Da allora l’8 marzo è stata proposta come giornata di lotta internazionale a favore delle donne. L’iniziativa fu presa nel 1910 da Clara Zetkin a Copenaghen durante la Conferenza Internazionale delle Donne socialiste.”

Non credo ci sia da festeggiare andando fuori a mangiare la pizza o a vedere squallidi spogliarelli maschili se a tutt’oggi siamo ancora qui a piangere per le donne ammazzate, violentate, segregate. Cerchiamo di pensare a come poter intervenire, ognuno nel proprio piccolo, per poter poi dire alle nostre figlie, nipoti, amiche che sono libere.

E i signori uomici ci regalino sorrisi, anzichè mimose.

Annunci

»

  1. hai proprio radiografato l’argomento!!!! concordo con te…NON C’E’ NULLA DA FESTEGGIARE!!!! sono sciocchezze squallide e consumistiche che non ci appartengono!!!! dobbiamo sempre lottare per aiutare le nuove generazioni a non dimenticare…..brava Marika!!! un bacione!!!!

  2. Sono veramente felice di aver incontrato una donna che la pensa allo stesso modo…che vergogna vedere tutte quelle donne “sbavare”per qualche accumulo di muscoli e poco cervello…a volte si cade veramente in basso!!!!!La donna per fortuna e’ anche altro….io domani andro’ in chiesa con le mie bambine e accenderemo semplicemente un cero…ricordando amaramente quel disastro e purtroppo con la consapevolezza che ancora oggi cio’ accade!Grazie!!!!

  3. anche io non festeggio la festa della donna da anni….una volta…sono andata a 17 anni e lo spogliarellista è scappato coi soldi prima di esibirsi!! In generale cmq adolescenza a parte ( e forse quella è stata l’unica volta che sono uscita…) non ho mai festeggiato la festa della donna…amo la mimosa per un attaccamento morboso al mare ligure…però… l’idea di essere immersa tra galline urlanti e donne che sembra che escano solo quel giorno li …e …sembrano … delle recluse in libertà vigilata…ommioddio…rabbrividisco.

  4. Io ho visto uno spogliarello (o pseudo tale)ma più di 20 anni fa da allora non ci sono più andata…anche io preferisco i baci dei miei uomini (marito e figlio!)alle mimose (di plastica 10€ con 3 cioccolatini 😞…ciao ciao

  5. Concordo pienamente, non ho mai festeggiato questo giorno nel modo che quasi tutte le donne usano farlo anche qui in Grecia… Ha perso propio il suo significato…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...