Il 4° contest…

Standard

4° Contest – Lastufaeconomica – “Evviva il peperoncino”

Peperoncino_contest

Il piccante è una percezione sensoriale, simile ad un bruciore ma senza essere associato all’alta temperatura. La sensazione viene causata da alcune sostanze chimiche capaci di stimolare direttamente i recettori del calore”. Solo per dire che qui vogliamo parlare del peperoncino……sì ripartiamo con un contest tutto bruciore, tutto rosso, tutto allegro.
Il mio 4° contest sarà un inno al peperoncino in tutte le sue forme, usi, in cucina e non e si chiamerà evviva il peperoncino”.
Ma chi è questo peperoncino, così piccante che mette allegria?
Capsicum L. è originario delle Americhe ma attualmente coltivato in tutto il mondo. Oltre al noto peperone, il genere comprende varie specie di peperoncini piccanti, ornamentali e dolci.
Secondo alcuni, il nome latino “Capsicum” deriva da “capsa”, che significa scatola, e deve il nome alla particolare forma del frutto (una bacca) che ricorda proprio una scatola con dentro i semi. Altri invece lo fanno derivare dal greco kapto che significa mordere, con evidente riferimento al piccante che “morde” la lingua quando si mangia.


Il peperoncino piccante era usato come alimento fin da tempi antichissimi. Dalla testimonianza di reperti archeologici sappiamo che già nel 5500 a.C. era conosciuto in Messico come pianta coltivata, ed era la sola spezia usata dagli indiani del Perù e del Messico. In Europa il peperoncino giunse grazie a Cristoforo Colombo che lo portò dalle Americhe col suo secondo viaggio, nel 1493.
Nel vecchio continente il Capsicum riscosse subito molto successo per il suo gusto intenso e piccante, molto simile al pepe, ricercatissima e costosa spezia importata dall’Oriente. Non solo era un ottimo condimento, ma era estremamente efficace per conservare gli alimenti mescolato ad altre spezie. Il Capsicum si diffuse molto rapidamente perchè, a differenza delle altre spezie costosissime e che crescevano solo in Oriente, il peperoncino, che ama i climi caldi trovò un habitat ideale lungo le sponde del Mediterraneo, le coltivazioni si diffusero quindi nel sud dell’Italia e nel nord dell’Africa. La sua fama però si diffuse anche verso l’Europa Orientale, in Ungheria è polverizzato e si chiama Paprika ed insaporisce il piatto nazionale il “Gulash”. Il “curry” non è altro che una polvere aromatizzante formata da alcune spezie a base di peperoncino rosso.
Se non si possiede un orto lo si può sempre coltivare in un vaso e togliendo i semi dalle bacche sane, essi conserveranno per circa 5 anni la loro forza germinativa. Le bacche vanno raccolte a fine estate, rosse e ben mature, nel caso si volessero conservare sotto aceto vanno raccolte verdi. Si legano i peperoncini a mazzo e si fanno essiccare appesi, oppure in forno o nell’essiccatore, poi si trita tutto a polvere finissima.
In campo medico il peperoncino abbassa il tasso di colesterolo, rinforza le coronarie e abbassa la pressione sanguigna. Contiene, nei semi, la lecitina, che aiuta a conservare la vitalità delle cellule e l’elasticità delle arterie. E’ uno stimolante naturale dei succhi gastrici ed agisce beneficamente sulla flora batterica.
Ed è anche un colorante naturale, attenzione, alcuni allevatori di polli lo usano, mischiandolo al pastone per le galline per ottenere uova dal colore più rosso….
Naturalmente il peperoncino è re tra i fornelli, esalta il sapore delle pietanze e se, per caso, restate a bocca aperta il rimedio non sta in un bicchiere di acqua, ma in un pezzetto di mollica di pane.
Ed ora via alle ricette, ai rimedi, alle curiosità e agli aneddoti, vi aspetto numerosi per scoprire insieme le tante virtù del Capsicum o meglio del peperoncino rosso.

REGOLAMENTO
Il contest “evviva il peperoncino”partirà il 15 settembre 2014 e terminerà il 15 novembre 2014 alle ore 24.
Si articolerà in tre sezioni:

A -il peperoncino in cucina
B -il peperoncino nei suoi più svariati usi
C -il peperoncino negli aneddoti
Possono partecipare tutti coloro che abbiano un blog o no

Non c’è limite, potete inviare uno o più ricette e articoli inerenti alla sezione. Inoltre non occorre ripubblicare una ricetta, ma semplicemente me la inviate e mettete, sotto alla vostra ricetta nel vostro blog, il mio banner.
CHI HA UN BLOG dovrà indicare a quale categoria partecipa ( A – B – C) La ricetta dovrà essere completa di almeno una foto e la descrizione della preparazione. Si deve prelevare il banner del contest ed inserirlo nella vostra home e nel post dell’articolo o della ricetta con la frase: – con questa ricetta/articolo partecipo al 4° contest “Evviva il peperoncino” del blog “lastufaeconomica”, linkando alla mia home.
CHI NON HA UN BLOG può mandare la sua ricetta al mio indirizzo – marikanadali@alice.it – specificando la sezione e saranno messe in elenco.

Questo è il banner da prelevare per metterlo nel proprio blog, nella colonna ed in fondo alla ricetta o articolo.
“ EVVIVA IL PEPERONCINO” 4° contest – LASTUFAECONOMICA –

lastufaeconomica

In questa pagina potete trovare le golosissime ricette che mi state inviando!!

Advertisements

»

  1. Pingback: pasta, pesce e verdure. Piccante sorpresa | sallychef

  2. Pingback: Patè di zucchine genovesi con menta, noci e mandorle | Pasticci e Pasticcini di Mimma

  3. Pingback: Taijine di lumache e patate | Pasticci e Pasticcini di Mimma

  4. Pingback: FAGIOLI CON ZUCCA ROSSA E PATATE | Pasticci e Pasticcini di Mimma

  5. Pingback: Polpettine di Pollo Speziate | Pasticci e Pasticcini di Mimma

  6. Pingback: COMPOSTA DI POMODORO PICCANTE | Food Blogger Mania

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...