Soffritto autoprodotto

E’ molto comodo trovare il soffritto pronto, io lo uso in mille maniere. Quindi, visto che era terminato, e non volendo comperare le scatoline con quello già pronto e probabilmente con i conservanti, me lo sono preparato e poi l’ho messo in congelatore nelle scatoline dei gelati, conservate da questa estate. Scatoline strenuamente difese dalle manie di eliminazione del coniuge…ma cosa te ne fai, ma butta via……no mi piacciono e possono servire, infatti ecco fatto.

??????????

Ingredienti:

  • carote
  • cipolle
  • sedano, tutto a piacere, ma in quantità uguali

Credevo di essere allergica al sedano, ma solo se lo mangio in grandi quantità, tipo passato di sedano o sedano con il formaggio, mentre nel soffritto non lo sento neppure. Quindi ho tagliato le verdure a pezzi piccoli, le ho mescolate bene e le ho inserite nelle scatoline, facile e veloce. Poi in congelatore pronte all’uso. Non solo per fare il ragù, ma anche per fare un risotto alle verdurine, se volete l’idea qui c’è il link al mio articolo, aggiungendo i piselli, due patate bollite e tagliate a pezzi piccoli e la maionese diventa una insalata russa.

Soddisfatta due volte, primo per il mio soffritto home-made e poi…….visto che uso le scatoline ?????

3 pensieri su “Soffritto autoprodotto

  1. Tiè tiè tiè….e Mauro è rimasto fregato! Bella idea di riciclo Marika!auguri di buona fine e buon principio a tutti e due e a Montedison naturalmente,ciao ciao 🎅🎅

  2. Conosco il motto ‘mai buttare via nulla, può sempre servire’, ma o hai una casa spaziosissima o un magazzino enorme. Poi sono soddisfazioni quando si usano e l’idea del soffritto congelato ottima. Buon capodanno!

I commenti sono chiusi.