Gnocchi casalinghi di Gordon

Standard

GORDON RAMSAY, chi non lo conosce, lo chef pluristellato che mi ha conquistata con la sua semplicità, la sua cucina e soprattutto con il fatto che mette a disposizione di tutti tanti piccoli segreti per cucinare meglio.

Lo seguo quando nella sua splendida cucina, cielo, è grande come il mio appartamento, prepara 100 delle sue ricette, oppure quando è in tv con Cucine da incubo; ma come è alla mano e quanti consigli preziosi e non solo per dimostrare come si preparano le ricette.

Ho letto un suo libro, letteralmente, letto tutto e tutte le ricette – In cucina con Gordon Ramsay – ed. Sperling & Kupfer e nel capitolo “Mangiare bene e spendere poco” (capito?, altro che la spocchia di tanti chef nostrani…) c’è la ricetta degli gnocchi casalinghi. Ho voluto provare e seguendo passo passo quello che dice, è venuto un piatto semplice, ma da favola.

??????????

Mi piaceva tanto la foto, peccato è un po’ sfocata… allora ecco gli

INGREDIENTI:

per gli gnocchi –

  • 2 grandi patate farinose
  • 50 gr ricotta (omessa)
  • 90 gr di farina (io semintegrale)
  • 1 uovo
  • le foglie di un rametto di timo
  • sale e pepe bianco
  • olio
  • parmigiano grattugiato, per servire.

per la salsa:

  • 150 gr di piselli (i miei erano quelli congelati)
  • pepe nero
  • burro
  • le foglie di un rametto di timo
  • la scorza di un limone.

Scriverò in rosso quelli che per me sono consigli. Lui ha fatto cuocere le patate in forno, ma io le ho fatte bollire, poi le ho schiacciate ancora tiepide, ho aggiunto sale, pepe e la farina, dopo averlo amalgamato ho aggiunto l’uovo sbattuto e le foglie di timo, ed ho lavorato il tutto sul tagliere, fino ad avere un impasto morbido. (fate attenzione a non lavorarlo troppo, altrimenti risulterà eccessivamente compatto e non si gonfierà, una volta messo nell’acqua).

Infatti mi sembrava un impasto morbido, ma sono riuscita lo stesso a fare i cilindretti, tagliati e incavati con il mio attrezzino, messi sulle retine ad asciugare, intanto ho preparato la salsa.

Ho messo in una padella una noce di burro (finalmente uno chef che dice che va bene usare anche il burro e non solo l’olio…), le foglie di timo e i piselli, li ho fatti cuocere un po’ al dente.

Intanto in una pentola con acqua bollente ho calato gli gnocchi, inclinandola leggermente da entrambi i lati per evitare che si attaccassero  tra loro, quindi li ho cotti per un paio di minuti, il tempo che venissero a galla (con mia grande soddisfazione, credevo che, essendo un po’ morbidi, facessero un pastone, invece no, si sono veramente gonfiati). Li ho scolati e lasciati asciugare per un paio di minuti.

??????????

Poi nella padella ho aggiunto i piselli  con una presa di sale e un po’ di pepe, cuocendo il tutto per un minuto o due fino a quando si fossero dorati. Ho completato con la scorza di limone grattugiata e serviti con il parmigiano.

Ed ecco il piatto finito. commento ” bravo Gordon e brava te”, ma dai……

??????????

Annunci

»

  1. Ciao Marika!!!
    Mi son fatta un giretto e stavo lascaindoti un saluto sulla tua pagina di presentazione…mi piace l’idea del tuo blog…ma poi ho letto il post sugli gnocchi e non ho resistito!!!
    Amo Gordon Ramsay per tutti i motivi che hai elencato anche tu, mi piace la sua cucina, mi piace come spiega e fa sembrare tutto semplice…e anche sono innamorata della cucina di casa sua…pensa cosa dev’essere lavorare lì, davanti a quelle finestre…uh che sogno una cucina così!!!!

    Ti abbraccioe e ti auguro una felice settimana
    monica

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...