Piselli e la loro farina

Standard

Cosa succede quando arrivano freschi freschissimi, cioè colti al mattino, dei piselli dall’Azienda Agricola Nonna Nella? Finalmente stiamo uscendo dall’inverno e allora al lavoro.

Intanto chiariamo un po’ cosa sono i piselli e come sono arrivati a noi, perchè a me piace saperne di più su quello che mangio.

“Il pisello è coltivato dall’era neolitica e ha accompagnato i cereali nelle origini dell’agricoltura nel Vicino Oriente. Nell’Antichità e nel Medio Evo è stato un alimento base in Europa e nel bacino del Mediterraneo. Ai nostri giorni, la sua coltura è praticata nei cinque continenti, particolarmente nelle regioni a clima temperato dell’Eurasia e dell’America del Nord.

Il pisello secco è un alimento tradizionalmente importante in alcuni paesi, in particolare nel subcontinente indiano e in Etiopia, ma è relativamente in disuso come farinaceo e come fonte di proteine nella maggior parte dei paesi occidentali, dove è ormai principalmente coltivato per l’alimentazione animale o per l’esportazione. Dopo il XVII secolo, il pisello è divenuto un legume fresco popolare, la cui consumazione durante tutto l’anno è favorita dalle tecniche di conservazione e di surgelazione.”

Allora proprio perchè siamo alla riscoperta di tutti gli alimenti, del loro riciclo, del loro utilizzo senza sprechi, io penso che anche i piselli secchi abbiano la loro importanza nella nostra alimentazione. Per esempio possiamo preparare dei fiocchi di legumi e cereali, magari “rubando” l’idea dal libro “Autoproduzione in cucina” della mitica LISA CASALI, da utilizzare per la prima colazione o per preparare il muesli e sono perfetti per minestre e zuppe. (pag 58)

Oppure per preparare la farina di cerali e legumi, in questo caso la farina di piselli è perfetta per preparare pastelle, panature, hamburger vegetali. (pag 55)

I piselli secchi, facili da conservare, costituivano nel Medio Evo una delle principali risorse alimentari delle classi povere, spesso cucinati con il lardo. E perchè non riprovarci, magari prendendo come base proprio i piselli secchi e aggiungendo altri ingredienti e cucinarli con il lardo? Via una volta si può anche fare….Ci penserò…

Oggi invece parlerò della farina prodotta dai baccelli essiccati dei piselli. Sì, perchè sapete quanto è lo scarto commestibile dei legumi (baccelli di fave, piselli e fagioli) ? Ben il 68% che finisce nella pattumiera. E’ un vero peccato perchè i baccelli sono ricchissimi di cellulosa, pectine e flavonidi che rallentano l’assorbimento dello zucchero e inoltre hanno un’azione diuretica, per cui sono particolarmente indicati per controllare il proprio peso.

lavoraz piselli

Ed ecco l’inizio della lavorazione, piselli pronti da usare e da mettere nei sacchetti per il congelatore e baccelli pronti da essiccare.

Se guardate alla sinistra della foto vedrete i piselli interi e a destra una parte dei baccelli, vedete quanto scarto?

Ed ecco la farina pronta:

farina baccelli

Ho fatto essiccare i baccelli nell’essiccatore (quanto mai mio figlio non me lo ha regalato prima…) e poi li ho tritati in modo molto fine, da ricavare una bella farina colorata, profumata, pronta per essere usata per preparare, mischiata all’altra farina, le tagliatelle, o, come dicevo prima, per panature, hamburger vegetali. Bisogna conservarla o nei vasetti di vetro o, meglio, sottovuoto, per ritrovarla fragrante come appena macinata.

I prossimi piselli, invece saranno seccati e conservati nelle scatole (pag.132) pronti per essere aperti durante l’inverno e risentire il profumo dell’estate.

Annunci

»

  1. Ma la farina si può usare anche da sola o bisogna per forza mischiare con l’altra? E per essiccare c’è un altro procedimento oltre al tuo mitico essiccatore? Grazie. Ciao

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...