Fiori di montagna e casette degli Elfi

Standard

Ho riscoperto i fiori della montagna, altro che serre dei fiorai, altro che composizioni floreali, in natura nulla è fuori posto (tranne l’uomo) e nel mese di giugno ci sono dei prati ricoperti da una moltitudine di fiori colorati che sembrano dei quadri.

quadro

sfido qualunque vivaista a coltivare delle felci così splendide:

felci

la foto è un po’ sovraesposta, ma rende l’idea lo stesso della meraviglia dei fiori gialli, delle felci da sfondo e di un cardo che si fa largo tra loro.

fiori gialli cardo

ed eccolo, il cardo sulla strada dello Stelvio:

cardo

un giardino roccioso

giardino roccioso

un prato pieno di genziane

prato di genziane

genziane

genziane 2

genzianelle e margherite

genzianelle e margherite

ranuncoli selvatici

ranuncoli

rododendri

rododendri

violette del pensiero gialle

violette del pensiero gialle

questo bel fiorellino, nato vicino ad un nevaio, non so come si chiami….

bucaneve

e questa bordura di fiori intervallati da ciuffi di erbe, non sembra creata da un giardiniere?

bordura

nei boschi si trovano anche queste sculture naturali: radici di un albero caduto

radici albero caduto

…ma la vita continua, piccole pigne crescono

pigne

e questa è una bellissima pianta (sembra una da appartamento) di  veratro (Veratrum album) è una pianta tossica, sia per l’uomo che per gli animali, ma viene usata molto anche nei medicinali omeopatici.
“Due grammi per sbaglio nell’insalata ed è andata “…così dice Robert, anche perchè si confonde con la pianta della genziana, dalla quale si ricavano le radici. Quindi prestare molta attenzione prima di prenderla.

196

 

LE  CASETTE  DEGLI  “ELFI”

L’elfo  è uno spirito genio della mitologia norrena e non solo. (con la parola mitologia norrena, mitologia nordica o mitologia scandinava ci si riferisce all’insieme dei miti appartenenti alla religione tradizionale pre-cristiana dei popoli scandinavi).  Gli elfi sono simboli delle forze dell’aria, del fuoco, della terra, dell’acqua e dei fenomeni atmosferici in generale. Abitano principalmente sugli alberi o in alcune foreste nascoste. Non danneggiano mai e in nessun modo la natura perché per loro è parte essenziale della loro vita ed esistenza. Nutrono una grande considerazione per la natura, concepita come una entità, un gran spirito eterico, madre di tutti gli esseri.

Molteplici sono le leggende legate a questa figura mitologica ed anche Shakespeare, nei suoi pezzi teatrali, ha parlato molto spesso degli elfi, come nella commedia Sogno di una notte di mezza estate.

In Sicilia nel contesto delle donas de fuera (streghe dalle sembianze di fate) sono presenti gli elfi, unica presenza in Italia e in Europa meridionale che accomuna la Sicilia al folclore e alla mitologia nordica delle isole britanniche.

Sembra che nell’Appenino tosco-emiliano nei pressi di Bagno di Romagna ci siano stati anni fa degli avvistamenti di elfi o gnomi, registrati in un dossier del Corpo Forestale,  e che proprio sulla scia di queste tradizioni si è aperto a Bagno di Romagna un fortunato e simpatico filone turistico. Qui si trova un “sentiero degli gnomi”, una passeggiata tematica per i bambini e non solo, molto frequentata. Lo gnomo “Mentino” dà poi il nome ad un’altra area naturalistica in cui si mischia l’escursione naturalistica con le favole collegate agli gnomi. Insomma, la valle è stata capace di “valorizzare turisticamente” queste vicende, tutto sommato innocue.

Agli inizi del XX secolo, con il nascere della letteratura fantasy, gli elfi diventano perfetti protagonisti di racconti e romanzi. Un esempio di questo fenomeno sono gli scritti di John  Tolkien, autore de Il Signore degli Anelli.

Dicono anche gli elfi siano dotati di telepatia ed io ci credo, non è la prima volta che mi capita di avvertire, nel silenzio di un bosco, qualcosa di misterioso che mi porta a scoprire certi particolari che io riferisco a loro. Mi è successo in Trentino ed ora lungo un sentiero in un bosco in val Venosta. Suggestione, fantasia, l’incanto del bosco? Forse, ma mi piace avere queste sensazioni che mi mettono serenità ed allora ho fotografato quelle che a me sembrano essere gli ingressi di alcune loro casette.

Qui hanno addirittura una “pianta” davanti all’ingresso

elfi 2

coincidenza se anche qui c’è una “pianta” davanti?

elfi 3

anche qui, una felce…

elfi 4

qui l’ingresso è nascosto in un tronco, protetto da due funghi

elfi 5

e per ultimo, questo mi sembra un “condominio”, protetto dalle radici meravigliose di questo tronco d’ albero. Non sembra che i ciuffi di fiori siano stati piantati apposta?

condominio elfi

Se è solo fantasia non importa, abbiamo bisogno anche di questo, per vivere.

(notizie tratte da Wikipedia

fotografie di proprietà  – lastufaeconomica – )

 

 

 

 

 

Annunci

»

  1. Ciao Marika,guardando le tue foto per un attimo mi sono sentita catapultata in un mondo fantastico ma anche di pace,bellissimi i fiori,tu poetessa…:) Chissa’ magari un giorno ci andremo insieme?..Mai dire mai,un abbraccio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...