Dolcetti al miglio

Standard

Tanto per cambiare, ho provato a preparare dei dolcetti al miglio, ci è piaciuto questo gusto delicato e nuovo.

Panicum miliaceum1.jpg

Il miglio  è una pianta erbacea annuale che rientra nel raggruppamento dei cereali minori. Nelle regioni dell’Italia meridionale, il miglio viene solitamente indicato con il pittoresco vocabolo vernacolare di “Vulpicoca” (Vulp’coc). La radice etimologica del nome dialettale si deve alle caratteristiche inflorescenze paragonabili per forma alla coda della volpe.

 La specie sarebbe originaria del Medio Oriente. È accertato che la coltivazione del miglio risalga ad epoche preistoriche: in Italia è stato ritrovato in tombe del Neolitico.

Largamente utilizzato per l’alimentazione umana all’epoca dei Romani, raggiunse la massima diffusione nel primo Medioevo, durante il quale veniva considerato un ottimo sostituto della carne nei periodi di astinenza prescritti dalla Chiesa, successivamente iniziò un lento declino perché sostituito da altri cereali più produttivi.

Caratterizzato da una lunga conservabilità, è grazie a questo cereale stoccato nei magazzini cittadini che Venezia, assediata dai Genovesi nel 1378, si salvò dalla morte per fame.

Per secoli la polenta di miglio fu un piatto tipico dell’Italia settentrionale, in particolare in Veneto, Lombardia e Trentino.

Nell’alimentazione umana occidentale odierna il miglio ha interesse marginale, venendo impiegato per produrre farine e semole utilizzate soprattutto dalla cucina macrobiotica.

Il valore dietetico è elevato, per il discreto tenore in proteine (11% in peso) (simile a quello del grano), sali minerali e fibra grezza.

È inoltre ricco di vitamine A e del gruppo B, specialmente niacina, B6 e acido folico, calcio, ferro, potassio, magnesio e zinco. Il miglio non contiene glutine, per cui la predisposizione alla panificazione è minore rispetto alle farine di orzo, frumento e segale. Quando viene combinato con il grano (o la gomma arabica nel caso di prodotti per celiaci), può essere utilizzato per produrre pane lievitato. Da solo, può venire utilizzato per “schiacce” non lievitate.

Poiché nessuno dei tipi di miglio è strettamente imparentato con il grano, è un alimento indicato per i celiaci o per chi soffre di altre forme di allergie o intolleranze al glutine o al grano. Il suo considerevole contenuto in lecitina e colina lo rende particolarmente adatto alle persone sedentarie, chi è dedito a lavori intellettuali e ai convalescenti, nonché alle donne in gravidanza.

Essendo ricco di lipidi, lo stoccaggio sotto forma di fiocchi o farina è limitato nel tempo, mentre si conserva a lungo in chicco. È quindi consigliabile macinare i chicchi al momento dell’uso.

E allora perchè non riscoprire questo cereale, quasi dimenticato o utilizzato solo come alimento per animali (canarini). Avevo in casa una confezione di farina di miglio e, in un libro, ho trovato questa ricetta, semplice, veloce.

INGREDIENTI:

  • 400 gr di farina di miglio
  • 200 (170) gr di zucchero, anche di canna o miele
  • 100 gr di pinoli
  • 4 albumi
  • un poco di acqua

Incorporare lo zucchero alla farina, lavorarla un poco per mescolarla ed aggiungere i pinoli. Montare a neve gli albumi e, mescolando delicatamente dall’alto verso il basso, unirli all’impasto. Aggiungere l’acqua per amalgamare meglio l’impasto,disporre sulla teglia da forno l’impasto a cucchiaiate, io li ho decorati con le scorzette di arancia candite, preparate da me questo inverno e poi cuocere in forno preriscaldato a 180° per circa 15 min.

002

004

Ed ecco i dolcetti pronti, sembrano un po’ dei brutti ma buoni, ed in effetti così sono.

 

Annunci

»

  1. Bella idea per farmelo piacere il miglio, visto che l’ho preparato in altri modi e non mi e’ piaciuto un granché, grazie Marika, ciao

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...