Zucca al gratin, ma non la solita

Standard

La zucca, questo ortaggio che con i suoi colori porta ancora un po’ di sole nelle prime giornate d’autunno, che mette allegria per le sue forme, tonde, rugose, allungate. Si può cucinare in diversi modi, al forno, al vapore, nel risotto o nelle minestre, fritta nella pastella. Particolarmente famosi sono i tortelli alla mantovana, ripieni appunto dell’omonima varietà di zucca. Oltre tutto i suoi semi sono molto buoni e ricchi di sostanze, tostati al forno o semplicemente bolliti e usati, con altri semi, per condire le insalate.

E’ tra gli alimenti ipocalorici (18 kcal per 100 gr), carboidrati pochissimi e grassi pressochè assenti, ma, essendo arancione, la zucca è miniera  di caroteni e pro vitamina A, minerali – fosforo, ferro, magnesio e potassio – buona anche la quantità di vitamine C e del gruppo B.

È originaria dell’America Centrale e i semi più antichi, ritrovati in Messico, risalgono al 7000-6000 a.C. Nel nord America la zucca rappresentava un alimento “base” della dieta degli Indiani e infatti i primi coloni impararono da loro a coltivarla. Insieme alla patata e al pomodoro, è stato uno dei primi ortaggi esportati dopo la scoperta dell’America.

Nei paesi anglosassoni la zucca è utilizzata per la costruzione della Jack-o’-lantern, caratteristica lanterna  utilizzata durante la festa di Halloween per scacciare Spiriti maligni che, secondo la leggenda, vagano sperduti sulla terra e si dice che se una persona o un animale posseduto da uno di questi spiriti si avvicini alla casa in cui è presente una zucca, quest’ ultima si illumini di un azzurro intenso e lo spirito che tenta di entrarvi viene intrappolato nella fiamma della zucca.

Ora è iniziata la stagione e stasera ho iniziato con – zucca al gratin – ho tratto la ricetta dal libro “la nuova cucina integrale” di Rita Bernardi. Mi piace molto questo libro, traggo molti spunti per le ricette e piano piano le sto esaurendo…..

Ingredienti:

  • 500 gr di zucca
  • 100 gr di formaggio (io caciotta)
  • 100 gr di parmigiano reggiano grattugiato
  • 100 gr di panna
  • 2 uova
  • sale alle erbe, pepe, noce moscata.

Ho pelato la zucca e l’ho affettata sottile e l’ho fatta cuocere al vapore per pochi minuti.

Ho inserito in una teglia uno strato di zucca cotta e l’ho alternata con la caciotta. Poi ho mescolato panna e uova, insaporito con il sale alle erbe,il pepe e la noce moscata, ho versato il tutto sulla zucca ed ho completato con una generosa spolverata di parmigiano. Ho cotto in forno a 180° per circa 15 minuti fino a che ha fatto una piccola crosticina.

Molto particolare questa preparazione della zucca, veramente non la solita tortina al forno.

zucca al gratin

(veramente la zucca della foto è quella cotta al forno, ma non ne avevo più e mi serviva per la foto stessa….comunque va affettata e cotta al vapore).

 

 

 

 

Annunci

Una risposta »

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...