Confettura di ” Diospyros Kaki “

Standard

Mi piacciono i nomi scientifici delle piante, le rendono più importanti, e oggi  parliamo del diospyros ovvero dei  cachi, quei bellissimi frutti giallo arancione, che occhieggiano dalle piante spoglie delle foglie, che sembrano quasi dei rami decorati con delle palline.

  foto di Biodiversipedia

Ma avete notato come la natura esplode di colori anche in autunno, quasi a farsi perdonare il cielo grigio e le nebbie. Vediamo cosa sono i cachi, frutti ottimi che durano poco, ma che possiamo conservare per l’inverno preparando delle confetture, delle mousse, delle torte  o essiccandoli.

I CACHI:

l Diospyros Kaki è una delle più antiche piante da frutta coltivate dall’uomo, conosciuta per il suo uso in Cina da più di 2.000 anni.  La sua prima descrizione botanica pubblicata risale al 1780. Il nome scientifico proviene dall’unione delle parole greche diós (Dio) e pyrós (frutto), letteralmente ‘frutto degli dei’.

È originario della zona centro-meridionale della Cina, è detto anche Mela d’Oriente e fu definito dai cinesi l’Albero delle sette virtù: vive a lungo; dà una grande ombra; dà agli uccelli la possibilità di nidificare fra i suoi rami; non è attaccato da parassiti; le sue foglie giallo-rosse in autunno sono decorative fino ai geli; il legno dà un bel fuoco; la ricchezza in sostanze concimanti per la caduta dell’abbondante fogliame.

Dalla Cina si è esteso nei paesi limitrofi, come la Corea e il Giappone, intorno alla metà dell’Ottocento fu diffuso in America e Europa. I primi impianti specializzati in Italia sorsero nel Salernitano, in particolare nell’Agro Nocerino, a partire dal 1916, estendendosi poi in Emilia.

Il kaki apporta circa  65 kcal per 100 g. È composto da circa 18% di zuccheri, il 78,20% di acqua, lo 0,80% di proteine, lo 0,40% di grassi oltre ad una ragionevole quantità di vitamina C. È ricco di beta-carotene e di potassio. Ha proprietà lassative e diuretiche ed è sconsigliato a chi soffre di diabete o ha problemi di obesità. Se consumato acerbo il frutto risulta astringente a causa della notevole quantità di tannino.

Il kaki è oggi considerato “l’albero della pace”, perché alcuni alberi sopravvissero al bombardamento atomico di Nagasaki nell’agosto 1945. (Wiki)

Me ne hanno regalato parecchi, quest’anno c’è stata una grande produzione di cachi e gli alberi sono stracarichi, quindi procediamo con la prima confettura.

Ingredienti:

  • gr.  500 di cachi
  • gr. 500 di mele
  • gr. 350 di zucchero di canna
  • 1 limone
  • 1 pezzetto di zenzero
  • 1 bustina di pectina

Sbucciare i cachi e metterli in una pentola di acciaio, unire le mele non sbucciate e tagliate a pezzi piccoli, unire la pectina e far bollire per un minuto. Unire lo zucchero e far bollire a fuoco vivace per 8 minuti mescolando. Poi passare il tutto in un passaverdure o nel mixer, aggiungere il succo di limone e lo zenzero grattugiato e rimettere a bollire per circa altri 4 minuti.

Togliere dal fuoco e mettere la confettura in vasetti sterilizzati, quindi capovolgerli.

conftt cachi mele

Ed ecco pronta una buona, sana e allegra confettura per la prima colazione.

 

 

Annunci

»

  1. Ciao Marika molto interessante la tua ricetta,io qui ho quelli che mi regala mia cugina dalla sua campagna,sono curiosa di vedere come viene con le mele e specie con lo zenzero tra l’altro molto salutare. Ti faro’ sapere.A presto,un abbraccio.

  2. Io adoro questo frutti, sono i miei preferiti in assoluto, da sempre. Qui nelle Marche, li chiamiamo pomi 🙂
    Ho da tanto l’intensione di farne una marmellata, viste anche le quantità che abbiamo (si parla di centinaia…), ma ne siamo così ghiotti, io e mio figlio, che li facciamo fuori tutti man mano che maturano. 🙂
    Un altro modo per gustarli in tutta la loro naturale dolcezza, ma con un tocco in più, è aggiungere del cacao amaro e frullare…una crema budinosa da fine del mondo!
    Un abbraccio e buon dicembre!
    Valentina

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...