Belga in padella

 

Ovviamente l’insalata belga….ho provato a farla cuocere in padella anzichè mangiarla cruda, come al solito, anche perchè tutto sommato, sarà comoda, ma sa di poco.

L’imbianchimento delle foglie dell’insalata belga o indivia  (Cichorium endivia) chiamata anche scarola, si esegue raccogliendole e legandole con un filo di rafia. La varietà belga, Indivia Belga, si presenta a forma di grosso sigaro color crema perché fatta crescere al buio; questa tecnica consente alle foglie di rimanere bianche e più tenere. Dal punto di vista nutrizionale va evidenziato il buon contenuto di vitamina A.

È curiosa la storia dell’indivia belga che pare sia nata per errore! Secondo la tradizione, risalente alla metà dell’Ottocento, si racconta che un agricoltore avesse estirpato le radici di cicoria dal terreno per non farle congelare. Conservate in cantina, al buio, alla fine della stagione invernale il contadino trovò dei germogli giallo-bianchi che avevano un sapore amaro ma gustoso. Così forse è nata l’indivia belga.

Non solo cruda in insalata abbinata ad altri tipi di verdure, ma anche cotta è davvero buona, per esempio: la variante tipica della cucina francese con besciamella e prosciutto cotto .

Far cuocere al vapore per circa 10 minuti dei cespi di indivia. Devono diventare teneri. Poi preparate la salsa: 1 cucchiaio di farina con 1,5 l di latte e 60 g di taleggio da sciogliere in un pentolino a fuoco basso; salate, unite un po’ di pepe e noce moscata. A questo punto, aggiungete 1,5 l di panna fresca e lasciate cuocere ancora unendo altri 60 g di taleggio. La deliziosa crema sarà pronta in pochi minuti.

Avvolgete a questo punto, le indivie in 8 fette di prosciutto legando con dello spago da cucina le insalate. Sulla base di una teglia adagiate qualche cucchiaio di salsa e poi disponete le indivie. Ricoprite con tutta la salsa e spolverizzate con formaggio grattugiato e pangrattato quanto basta. Lasciate cuocere l’indivia gratinata per 20 minuti a 220°.

Da provare, invece io stasera l’ho preparata in padella:

  • 400 g di indivia,
  • 3 cucchiai di olio d’oliva e
  • mezzo bicchiere di vino bianco.
  • aglio

Questa è una cottura brasata che renderà molto morbide le indivie grazie all’uso del vino e dell’acqua.

Eliminate le foglie esterne dai cespi di insalata e tagliate delle strisce sottili dalla parte più lunga del cespo. Fate scaldare l’olio in padella con uno spicchio d’aglio e aggiungete l’ndivia. Coprite con un coperchio mescolando di tanto in tanto. Poi, sfumate con il vino fino a che non sarà evaporato e infine aggiungete  dell’acqua per favorire la cottura.

Volendo si possono aggiungere dei pinoli per dare un tocco un po’ dolce all’amaro dell’insalata.

Così si può preparare anche il radicchio rosso, magari mischiandolo con l’indivia belga.