BRUNICO

 

BRUNICO,  Bornech in ladino, in italiano antico Brunopoli o Bruneco è un comune ITALIANO della provincia autonoma di Trento e Bolzano, in Trentino Alto Adige.

E’ qui che abbiamo trascorso qualche giorno di vacanza, veramente eravamo sopra Brunico, l’hotel è in una radura in mezzo ad un bosco di pini e da lì si domina Brunico, la Val Pusteria e il Plan de Corones.

Brunico venne fondata dal principe vescovo Bruno von Kirchberg dal quale ha preso il nome, unico esempio in Alto Adige di denominazione di città dal fondatore. È citata per la prima volta il 23 febbraio 1256. Egli fece edificare anche il castello di Brunico, che domina la città.

Nell’anno 1500 la val Pusteria venne riunita al Tirolo, ma la città di Brunico rimase ancora proprietà vescovile.  Nel 1919 la città venne annessa insieme al Tirolo meridionale all’Italia in base al trattato di pace, divenendo in seguito l’Alto Adige.

La Val Pusteria  (val de Puster in ladino) è una valle delle Alpi Orientali lunga circa 100 km, situata tra l’Alto Adige e il Tirolo Orientale, ha parecchie valli trasversali molto belle, interessanti sotto ogni aspetto.

Ma noi abbiamo tirato diritto, riservandone la visita ad un altro momento e siamo saliti all’albergo.

Abbiamo pranzato e naturalmente scelto cibi locali. Va bè, l’insalata mista ci sta sempre bene,

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è hotel-14.jpg

poi ovviamente canederli……di tre tipi, con spinaci, con speck e formaggio.

ma  non finiamo con una dolcezza?????

delizioso gelato alla vaniglia….con crema calda ai lamponi….mmmmmhh…lamponi, panna montata e biscottino……Cominciamo bene.

Alcune immagini dell’hotel Amaten : confortevole, bello, originale nell’arredmento, camere ben curate e personale disponibile, molto attenti alle disposizioni anti-covid. I proprietari, due ragazzi da noi chiamati Grilli, perchè sempre in movimento, attenti a tutto, instancabili.

Stemma di famiglia

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è hotel-20.jpg

Questo è solo l’inizio, c’è poi la storia dell’albero da raccontare, della cappella di famiglia, delle cene speciali……e noi ci siamo trovati molto bene, eravamo proprio fuori dal mondo ed avevamo bisogno di staccare per poi ritrovare noi stessi e poter ricordare delle belle vacanze.

2 pensieri su “BRUNICO

I commenti sono chiusi.