GLI GNUDI

Gli gnudi è il nome di un piatto tipico toscano, un primo rustico della tradizione contadina.

“Gnudi” significa “nudi” in dialetto toscano, cioè dei tortelli nudi, senza la pasta intorno. Sono originali, gustosi e saziano.

Io ho utilizzato la ricetta di Benedetta di “fatto in casa per voi”

Ingredienti:

500 gr di spinaci (oppure bietole)

250 gr di ricotta

1 uovo

50 gr di farina

80 gr di formaggio grattugiato

1 spicchio di aglio

noce moscata

per condire: burro e foglie di salvia

Bisogna lessare gli spinaci e poi ripassarli in padella con olio e aglio. Appena freddi aggiungiamo la ricotta, l’uovo, un po’ di noce moscata e sale. Mescoliamo bene e poi uniamo la farina e il formaggio grattugiato, sempre mescolando per amalgamare il tutto.

Una volta formato l’impasto, ne prendiamo un po’ tra le mani e diamo una forma simile a degli gnocchi, ma più grandi e allungati.

Passiamoli nella farina e mettiamoli su un piatto, intanto mettiamo l’acqua sul fuoco, saliamola  e quando bolle buttiamo con una schiumarola gli gnudi.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è gnudi.jpg

Prepariamo una padella con il burro e la salvia e quando gli gnudi saliranno  a galla,  man mano mettiamoli direttamente nella padella con il condimento e lasciamoli insaporire.

Si possono condire anche con del ragù o del buon sugo di pomodoro, invece io ho fatto una piccola fonduta con “avanzi di formaggio” e burro, il condimento è più saporito.

IQuesta immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è gnudi2.jpg

quindi, dopo averli ben insaporiti si possono mettere nei patti e…buon appetito.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è gnudi3.jpg

Pubblicità

2 pensieri su “GLI GNUDI

I commenti sono chiusi.