Archivi tag: uova

Quanti modi di fare e rifare il “Tiramisu”

Ed ecco che iniziamo l’anno nuovo 2014 e speriamo che sia proprio nuovo, entrando nella cucina ancora addobbata  a festa, di Laly del blog “le mille e una passione” .

Rifaremo il tiramisu, qui la sua ricetta ed ecco la mia, veramente “rifatta””, ma è questo lo spirito del “quanti modi di fare e rifare” o no?

Eccolo finito:

??????????

INGREDIENTI:

  • un panettone
  • liquore al mandarino

per la crema:

  • 4 uova
  • 500 gr di mascarpone
  • 100 gr di zucchero a velo
  • 50 gr di cacao amaro

??????????

Per prima cosa tagliare il panettone a fette e grigliarle. Per preparare la crema, separare gli albumi dai tuorli, montarli a neve ben ferma, unire poi lo zucchero e tuorli mescolando dal basso in alto, poi sempre delicatamente, il mascarpone.

Inzuppare un poco le fette di panettone nel liquore al mandarino, sistemarle nel fondo di una ciotola e mettere la crema di mascarpone, poi un altro strato di panettone inzuppato e così via fino al termine degli ingredienti, spolverare l’ultimo strato con del cacao amaro.

Essendo anche la festa della Befana (a proposito auguri a tutte, prima che ce li facciano gli altri facciamoceli noi…..) ho disegnato un gattino.

Con questa ricetta partecipo all’iniziative dei “quanti modi di fare e rifare”

LA NOSTRA CUOCHINA

BUON ANNO A TUTTI

che porti serenità, salute, lavoro e armonia.

Ecco il mio Versilia…

..no, non è un errore, non parlo della Versilia, ma del forno Versilia che va sul fornello a gas. Diciamo che è un po’ come la vecchia “Petronilla” che le nostre nonne usavano sulla stufa a legna, questo è in alluminio, stampo a ciambella e ci posso cuocere un sacco di cose dolci o salate.

L’ho visto su FB e mi sono buttata nel gruppo “Il forno sul fornello”, fino ad ora da spettatrice, ma ora che sono partita chi mi ferma più. Mauro dice, ma ancora? Lo sai che non appena vedo un elettrodomestico anche se non elettrico io devo averlo. Ho voluto provare un impasto salato, visto che lui li preferisce ai dolci (ma non è vero perchè mi sta facendo fuori tutti i dolcetti siciliani…) e sapete come si dice…un colpo al cerchio e uno alla botte.

Allora ecco qui il mio “DANUBIO”, ho preso la ricetta dai files del gruppo ed è di Alessandra Trigiante.

Ho fatto alcune modifiche:

Ingredienti:

  • 3 uova
  • 100 gr di burro  – (80 gr.)
  • 1 cubetto di lievito fresco
  • 550 gr di farina O
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • 1 cucchiaino di sale
  • 1 cucchiaio di parmigiano grattugiato – (omesso)
  • latte q.b. per rendere l’impasto morbido

per il ripieno:

  • 200 gr di emmenthal o formaggio a piacere (io ho messo 200 gr di pezzetti di formaggio siciliano, alle olive, al peperoncino)
  • 200 gr di prosciutto cotto o wursteln (150 gr. prosciutto crudo)

Ho usato il bimbi e ho fatto l’impasto classico, come per il pane, mettendo tutti gli ingredienti, poi  ho tolto l’impasto e nel boccale ho tritato i formaggi e il prosciutto.

??????????

Ho staccato dell’impasto e ho formato delle palline, le ho farcite e dopo averle ben chiuse le ho posizionate nel fornetto, su una forma a ciambella ritagliata nella carta da forno.

Ho chiuso con il coperchio e le ho fatte lievitare circa 1 ora e mezza, poi ho messo lo spargifiamma in dotazione e su fornello medio a fiamma bassa per poco più di un’ora. Forse dovevo tenere la fiamma leggermente più alta, ma temevo bruciasse. Invece è andata bene, è venuto morbido dentro e croccante fuori, nella foto ne manca un pezzo perchè..qualcuno ha voluto assaggiarlo.

??????????

Biscotti Regina, o meglio Principessa

biscotti regina

Mi hanno portato dalla Sicilia questi biscottini al sesamo, mi sono piaciuti tanto e mi dispiaceva finirli, ma ecco che, miracolo, spunta una ricetta di questi biscotti Regina dal blog Pasticci e Pasticcini di Mimma.

Ho provato a rifarli, non ho osato chiamarli Regina, ma Principessa perchè non sono venuti tutti uguali ai suoi, ma il sapore è lo stesso di quelli siciliani, quindi io sono molto soddisfatta. Sono biscotti profumati, morbidi dentro, vanno benissimo con un bel passito siciliano o anche con il Marsala.

Ecco la ricetta di Mimma: (fatta pari pari)

  • 250 gr farina OO
  • 250 gr farina di semola rimacinata
  • 80 gr di strutto morbido
  • 150 gr di zucchero (il mio vanigliato)
  • 1 uovo intero
  • un pizzico di sale
  • 1 cucchiaio di cannella macinata
  • mezza bustina di lievito per dolci
  • mezza bustina di ammoniaca per dolci
  • mezzo cucchiaio di vanillina (omessa)
  • 50 gr di acqua
  • 300 gr di sesamo

Ho impastato tutti gli ingredienti aggiungendo l’acqua per ottenere un impasto morbido, ma lavorabile sul piano, ho staccato dei pezzetti di impasto e ho fatto dei rotolini come per fare gli gnocchi. Li ho assottigliati con le mani leggermente umide, fatto dei pezzettini e rotolati nel sesamo.

Messi in forno ventilato a 180° per circa 15 min. Tolti, lasciati raffreddare e…mangiati.

Ottimi, grazie Mimma.

Tortelloni di fantasmini

Premetto che non seguo Hallowen, non è una “festa” nostra, ma non si può ignorare del tutto, anche perchè  si vedono tante belle preparazioni in giro.

E allora eccomi qui con i miei  “TORTELLONI DI FANTASMINI”, ho una formina con tale disegno che arriva da Londra e, invece di fare biscotti, ho pensato di fare i tortelloni di ricotta . Mi sono piaciuti molto, sono simpatici ed ecco la ricetta:

fantasmini

Per la pasta:

  • 300 gr di farina OO
  • 3 uova
  • 1 cucchiaio di olio

Impastare il tutto e tirare una sfoglia non molto sottile.

Per il ripieno:

  • 250 gr di ricotta
  • una manciata di prezzemolo tritati
  • 150 gr di parmigiano grattugiato
  • 2 uova
  • profumo di noce moscata

Mescolare bene il tutto in modo da renderlo omogeneo, non troppo morbido.

Mettere la sfoglia sul piano di lavoro, fare dei mucchietti abbastanza allungati e ricoprire con un’altra sfoglia. Poi ho tagliato con la formina ed ecco i fantasmini.

Li ho fatti cuocere e conditi con lo stesso ripieno scaldato. Erano buonissimi, scusate, ma le foto non sono perfette o complete perchè “qualcuno” reclamava il suo piatto.

fantasmini2

raccolta di Ricette - Halloween

Lasagne bolognesi

Eccole qui, queste sono le autentiche, regolamentari lasagne alla bolognese.

001

INGREDIENTI:  tutto fatto “in casa”

per la pasta – la sfoglia –

  • 350 gr di farina OO e 150 gr di farina O
  • 4 uova
  • un goccio di acqua – impastata con il Ken

preparare la pasta e tagliarla della misura della teglia. Far bollire dell’acqua con dell’olio e tuffarvi due o tre sfoglie per volta, levarle subito, raffreddarle sotto al getto di acqua fredda e farle asciugare su dei teli sul tavolo.

per il ragù: ricetta qui

per la besciamella:

  • 1 l. di latte fresco
  • 100 gr di farina
  • 50 gr di burro
  • 1 cucchiaino di sale
  • noce moscata

parmigiano reggiano di 36 mesi.

Preparare il tutto, lasciarlo raffreddare e poi assemblare nelle teglie, così:

sfoglia ragù; sfoglia besciamella e parmigiano; sfoglia ragù; sfoglia besciamella e parmigiano, per finire con la settima sfoglia di pasta (devono essere rigorosamente sette) sulla quale ho messo, insieme, prima del ragù, poi della besciamella e del parmigiano.

Ora vanno a nanna nel congelatore, dopo due giorni di lavoro, per vederle poi finire in un attimo, ma con la soddisfazione, prima, di creare da soli ingredienti qualcosa di buono, poi di vederle apprezzare dai miei ospiti (almeno spero…).

Le prossime in lavorazione per Natale (se non me le chiedono prima…).

Quanti modi di fare e rifare…pane allo zafferano

Questa volta,con tutte le Cuochine, siamo andati addirittura nel Gloucestershire per rifare una ricetta molto particolare di Euan, il pane allo zafferano.

Io penso sia  particolare perchè sono dei panini che si sposano bene con un buon the, almeno io ho provato così.

Ho voluto “rifarli” anch’io, ho fatto dei panini ed un pane intero, che è molto buono a fettine con del burro spalmato.

002

questa è la sua ricetta, a fianco le mie modifiche:

  • Un pizzico grande di filamenti di zafferano ( 1 cucchiaino di curcuma)
  • 1 cucchiaio di acqua bollente (omesso)
  • 150ml di latte
  • 125 g di burro non salato (100 gr.)
  • 100 ml d’acqua
  • 600 g di farina bianca per pane (Manitoba)
  • 5 g di sale marino fine
  • 7g di lievito di birra secco di azione veloce (preferibile lievito di birra in panetto)
  • 85 g di zucchero semolato
  • 1 uovo medio
  • 200 g di uva passa (200 gr frutta secca mista)
  • 2 cucchiai di miele per la glassa (facoltativo) (albume)

Ho fatto scaldare il latte, poi ho sciolto il burro nel latte ed ho aggiunto la curcuma, ho fatto raffreddare, poi in una ciotola ho messo la farina, il lievito e lo zucchero, ho aggiunto il latte completo e il sale. Dopo aver impastato bene ho aggiunto la frutta secca mista.

Ho lasciato lievitare per un paio d’ore.

Poi ho diviso la pasta, metà ne ho fatto panini che ho messo sulla teglia del forno e l’altra metà l’ho messa in uno stampo rettangolare.

Ho spalmato dell’albume e aggiunto dei pezzetti di frutta secca sul pane intero.

Ho lasciato ancora lievitare, poi nel forno statico a 200° per circa 30 min.

Buoni per colazione e anche per spuntino.

Con questa ricetta partecipo a: “Quanti modi di fare e rifare”

per il mese di ottobre 2013

LA NOSTRA CUOCHINA

Peschine dolci

007

Voglia d’estate? Certo, ancora e allora ho fatto le “peschine dolci”. Certo è una ricetta molto conosciuta, si trovano anche al bar, ci sono molte variazioni, ma perchè mi devo fermare a questo? Avevo voglia di farle, (è la seconda volta) e non ho ancora finito di imparare.

Imparare a fare le palline più piccole, sennò crescono troppo e si “crepano”, imparare a tenerle più distanziate, magari fare due infornate, altrimenti le devo separare e non restano tonde, insomma, ormai è fatta, sono belle e buone e domani mio fratello, per il suo compleanno, le apprezzerà di sicuro, goloso com’è. Auguri fratellone Sergio.

Non so l’origine di questi dolci, se qualcuno me lo dice, grazie.

Queste sono impastate con il Santo Bimby, ma ovviamente  le ricette Bimby si possono fare anche a mano.

INGREDIENTI:

  • 500 gr di farina
  • 170 zucchero semolato (il mio è vanigliato)
  • 120 gr di burro
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 1 pizzico di sale
  • 3 uova intere
  • buccia di limone
  • 3 cucchiai di latte
  • crema al cioccolato
  • alchermes
  • zucchero semolato per la copertura

Mettere nel boccale le uova, lo zucchero e il sale, vel 4 per 45 sec. Aggiungere il burro ammorbidito e il latte, vel 4 per 30 sec.

Aggiungere farina e lievito e impastare vel spiga, 1 min. Mettere l’impasto sul piano infarinato e lavorarlo a mano fino ad avere una palla compatta.

Preparare delle palline, tipo noce e sistemarle su una teglia da forno, cuocere per 20 min a 180°.

006

Dopo la cottura farle raffreddare su una griglia, poi spalmare la base di una pallina con la cioccolata, unire un’altra pallina, immergerla velocemente nell’alchermes (se si preferisce più imbevuta rotolarla più volte) e quindi passarla nello zucchero semolato.

Metterle nei pirottini di carta, stanno più unite e si presentano meglio.

Conservare in frigo. Sono carine, si presentano bene e sono buone.

008

Con questa ricetta partecipo al contest: “Dolci per colazione” del blog

Due sorelle in cucina.

contest_due_sorelle_in_cucina