Archivi tag: zucchero a velo

Quanti modi di fare e rifare il “Tiramisu”

Ed ecco che iniziamo l’anno nuovo 2014 e speriamo che sia proprio nuovo, entrando nella cucina ancora addobbata  a festa, di Laly del blog “le mille e una passione” .

Rifaremo il tiramisu, qui la sua ricetta ed ecco la mia, veramente “rifatta””, ma è questo lo spirito del “quanti modi di fare e rifare” o no?

Eccolo finito:

??????????

INGREDIENTI:

  • un panettone
  • liquore al mandarino

per la crema:

  • 4 uova
  • 500 gr di mascarpone
  • 100 gr di zucchero a velo
  • 50 gr di cacao amaro

??????????

Per prima cosa tagliare il panettone a fette e grigliarle. Per preparare la crema, separare gli albumi dai tuorli, montarli a neve ben ferma, unire poi lo zucchero e tuorli mescolando dal basso in alto, poi sempre delicatamente, il mascarpone.

Inzuppare un poco le fette di panettone nel liquore al mandarino, sistemarle nel fondo di una ciotola e mettere la crema di mascarpone, poi un altro strato di panettone inzuppato e così via fino al termine degli ingredienti, spolverare l’ultimo strato con del cacao amaro.

Essendo anche la festa della Befana (a proposito auguri a tutte, prima che ce li facciano gli altri facciamoceli noi…..) ho disegnato un gattino.

Con questa ricetta partecipo all’iniziative dei “quanti modi di fare e rifare”

LA NOSTRA CUOCHINA

BUON ANNO A TUTTI

che porti serenità, salute, lavoro e armonia.

I ” CENCI” DI CARNEVALE

Si chiamano CENCI, soprattutto in Toscana, perchè sono proprio degli straccetti, comodi, perchè anche se non vengono tutti pari, vanno bene lo stesso, l’importante che siano buoni.

cenci1

Hanno tanti nomi secondo le regioni italiane: chiacchiere, frappe, cròstoli,  bugie, ma l’impasto è più o meno simile, altrimenti non sarebbero dolci di Carnevale. E poi perchè solo carnevale? Sono buoni, leggeri e si possono anche fare tutto l’anno. Certo per tradizione sono legati a questa festa, ma si può anche trasgredire.

I miei sono fatti così:

  • 200 gr di farina OO
  • 2 uova
  • 1 cucchiaio di olio
  • 1 cucchiaio di grappa
  • 2 cucchiaini di zucchero
  • 1 pizzico di sale
  • per decorare un poco di zucchero a velo ed io ho messo anche dello zucchero alla fragola.

Mescolare bene tutti gli ingredienti per ottenere una pasta di media densità, lasciar riposare 15 minuti sotto ad un canovaccio.

Poi tirarla in strisce e tagliare a losanghe, o come vengono, altrimenti non sarebbero “cenci”. La sfoglia deve essere piuttosato sottile perchè così cuociono e si gonfiano bene e subito.

Friggerli in abbondante olio di semi e scolarli su carta da cucina, poi decorarli con lo zucchero a velo o come si preferisce.

cenci2

                                      BUON CARNEVALE A TUTTI