Archivi tag: latte

Torta tre C. per il contest Cioccolato e … cannella

Torta tre C: cioccolato, caffè e cannella.

Questa ricetta partecipa alla raccolta mensile – Cioccolato e…. – del blog: Photo and Food. Questo mese di dicembre si parla di cioccolato e cannella.

Ed essendo Natale l’ho preparata ad alberello, non è perfetta, ma il pranzo (uno dei miei pranzi di Natale) incombeva, ma hanno detto tutti che era molto buona, non dolcissima e l’albero è stato potato. Tra l’altro è una torta senza uova, quindi perfetta per chi sia intollerante.

Le decorazioni (?) sono a base di panna montata e scprzette di agrumi, forse un’anticipazione del prossimo mese…..

??????????

Continua a leggere Torta tre C. per il contest Cioccolato e … cannella

Pubblicità

Torta versata di ricotta (Martolina docet)

Questa è una delle tante meravigliose ricette di Martolina in cucina.

Lei l’ha preparata a pezzettini nei pirottini dicendo che si può anche congelare, io l’ho preparata intera, pensando che, se avanzava, avrei fatto così anch’io…sìììììì…è sparita tutta ed eravamo in quattro…

E’ veramente facile, molto gustosa e soprattutto da rifare.
Continua a leggere Torta versata di ricotta (Martolina docet)

I “Madonita”

Li ho chiamati così perchè li ho preparati con la farina integrale “MADONITA” dei MOLINI DEL PONTE di Castelvetrano (TP) .

??????????

 

brioches Madonita

Prima di tutto due  parole su questi “Molini del Ponte” di Filippo Drago.

Sono andata a visitarli, accompagnata da Giovanna e Pino, e ho conosciuto questi giovani, entusiasti del loro lavoro che stanno riscoprendo le farine prodotte con grani antichi. Farine molite a pietra naturale, in ambiente assolutamente pulito, in ordine e moderno e Filippo è stato così gentile da spiegarmi tutto, insomma mi ha fatto una lezione da università.

io e Filippo

 

??????????

Qui è Filippo orgoglioso di mostrare il suo grano antico.

Ho scoperto molte cose e soprattutto che dobbiamo rifarci ai prodotti naturali, non per moda, ma per la nostra salute. Potete contattarlo per avere maggiori informazioni e soprattutto possono spedire le farine dove volete.

Oggi ho provato a fare questi dolcetti con la farina Madonita,

INGREDIENTI:

  • 400 gr di farina integrale MADONITA
  • 100 gr di burro morbido
  • 100 gr di latte
  • 1 uovo
  • 1 bustina di lievito
  • 2 cucchiai di zucchero
  • un pizzico di sale
  • crema di nocciole (mia)
  • zucchero a velo

Ho mescolato bene tutti gli ingredienti e poi ho lasciato lievitare in luogo caldo per circa 30 min. Poi ho diviso l’impasto e tirato bene con il matterello, ho preparato dei cerchi e diviso in otto parti, su ogni parte ho messo un cucchiaino di crema alle nocciole, poi li ho arrotolati partendo dalla base per formare delle piccole brioches.

Ho cotto in forno per 15 min a 180° e non appena si sono raffreddati li ho cosparsi di zucchero a velo. Non sono dolcissimi, ma sono buoni e friabili.

 

 

 

 

 

 

Panorsetto

Ecco qui il mio panorsetto, cioè un panino e prosciutto fatto ad orsetto, preparato anche per partecipare ad un contest, una simpatica parata degli orsetti del blog “Sweet and that’s it”.

??????????

Ingredienti:

  • 400 gr di farina  o
  • 100 gr di acqua
  • 100 gr di latte
  • 20 gr di lievito di birra in panetto
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • 2 cucchiaini di sale
  •  20 gr di burro morbido

Dopo aver impastato bene tutti gli ingredienti, accendere il forno a 250° per circa due minuti, poi spegnere, in modo da creare una camera di lievitazione.

Intanto formare l’orsetto su una teglia e inserirlo nel forno spento, dopo circa mezz’ora, quando sarà lievitato, senza toglierlo dal forno, accendere a 200° e cuocere per circa 30/40 minuti.

Lasciarlo raffreddare e poi tagliarlo a metà e farcirlo a piacere, io ho usato il prosciutto crudo, ma si può mettere la mortadella, formaggio, sottaceti. Ho decorato il mio orsetto con olive per occhi e mazzetto di erba cipollina e fiori per augurare a tutti un buon inizio di primavera.

Con questo orsetto partecipo al contest – La parata degli orsacchiotti – del blog Sweet and that’s it –

Lasagne bolognesi

Eccole qui, queste sono le autentiche, regolamentari lasagne alla bolognese.

001

INGREDIENTI:  tutto fatto “in casa”

per la pasta – la sfoglia –

  • 350 gr di farina OO e 150 gr di farina O
  • 4 uova
  • un goccio di acqua – impastata con il Ken

preparare la pasta e tagliarla della misura della teglia. Far bollire dell’acqua con dell’olio e tuffarvi due o tre sfoglie per volta, levarle subito, raffreddarle sotto al getto di acqua fredda e farle asciugare su dei teli sul tavolo.

per il ragù: ricetta qui

per la besciamella:

  • 1 l. di latte fresco
  • 100 gr di farina
  • 50 gr di burro
  • 1 cucchiaino di sale
  • noce moscata

parmigiano reggiano di 36 mesi.

Preparare il tutto, lasciarlo raffreddare e poi assemblare nelle teglie, così:

sfoglia ragù; sfoglia besciamella e parmigiano; sfoglia ragù; sfoglia besciamella e parmigiano, per finire con la settima sfoglia di pasta (devono essere rigorosamente sette) sulla quale ho messo, insieme, prima del ragù, poi della besciamella e del parmigiano.

Ora vanno a nanna nel congelatore, dopo due giorni di lavoro, per vederle poi finire in un attimo, ma con la soddisfazione, prima, di creare da soli ingredienti qualcosa di buono, poi di vederle apprezzare dai miei ospiti (almeno spero…).

Le prossime in lavorazione per Natale (se non me le chiedono prima…).

Quanti modi di fare e rifare…pane allo zafferano

Questa volta,con tutte le Cuochine, siamo andati addirittura nel Gloucestershire per rifare una ricetta molto particolare di Euan, il pane allo zafferano.

Io penso sia  particolare perchè sono dei panini che si sposano bene con un buon the, almeno io ho provato così.

Ho voluto “rifarli” anch’io, ho fatto dei panini ed un pane intero, che è molto buono a fettine con del burro spalmato.

002

questa è la sua ricetta, a fianco le mie modifiche:

  • Un pizzico grande di filamenti di zafferano ( 1 cucchiaino di curcuma)
  • 1 cucchiaio di acqua bollente (omesso)
  • 150ml di latte
  • 125 g di burro non salato (100 gr.)
  • 100 ml d’acqua
  • 600 g di farina bianca per pane (Manitoba)
  • 5 g di sale marino fine
  • 7g di lievito di birra secco di azione veloce (preferibile lievito di birra in panetto)
  • 85 g di zucchero semolato
  • 1 uovo medio
  • 200 g di uva passa (200 gr frutta secca mista)
  • 2 cucchiai di miele per la glassa (facoltativo) (albume)

Ho fatto scaldare il latte, poi ho sciolto il burro nel latte ed ho aggiunto la curcuma, ho fatto raffreddare, poi in una ciotola ho messo la farina, il lievito e lo zucchero, ho aggiunto il latte completo e il sale. Dopo aver impastato bene ho aggiunto la frutta secca mista.

Ho lasciato lievitare per un paio d’ore.

Poi ho diviso la pasta, metà ne ho fatto panini che ho messo sulla teglia del forno e l’altra metà l’ho messa in uno stampo rettangolare.

Ho spalmato dell’albume e aggiunto dei pezzetti di frutta secca sul pane intero.

Ho lasciato ancora lievitare, poi nel forno statico a 200° per circa 30 min.

Buoni per colazione e anche per spuntino.

Con questa ricetta partecipo a: “Quanti modi di fare e rifare”

per il mese di ottobre 2013

LA NOSTRA CUOCHINA

Peschine dolci

007

Voglia d’estate? Certo, ancora e allora ho fatto le “peschine dolci”. Certo è una ricetta molto conosciuta, si trovano anche al bar, ci sono molte variazioni, ma perchè mi devo fermare a questo? Avevo voglia di farle, (è la seconda volta) e non ho ancora finito di imparare.

Imparare a fare le palline più piccole, sennò crescono troppo e si “crepano”, imparare a tenerle più distanziate, magari fare due infornate, altrimenti le devo separare e non restano tonde, insomma, ormai è fatta, sono belle e buone e domani mio fratello, per il suo compleanno, le apprezzerà di sicuro, goloso com’è. Auguri fratellone Sergio.

Non so l’origine di questi dolci, se qualcuno me lo dice, grazie.

Queste sono impastate con il Santo Bimby, ma ovviamente  le ricette Bimby si possono fare anche a mano.

INGREDIENTI:

  • 500 gr di farina
  • 170 zucchero semolato (il mio è vanigliato)
  • 120 gr di burro
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 1 pizzico di sale
  • 3 uova intere
  • buccia di limone
  • 3 cucchiai di latte
  • crema al cioccolato
  • alchermes
  • zucchero semolato per la copertura

Mettere nel boccale le uova, lo zucchero e il sale, vel 4 per 45 sec. Aggiungere il burro ammorbidito e il latte, vel 4 per 30 sec.

Aggiungere farina e lievito e impastare vel spiga, 1 min. Mettere l’impasto sul piano infarinato e lavorarlo a mano fino ad avere una palla compatta.

Preparare delle palline, tipo noce e sistemarle su una teglia da forno, cuocere per 20 min a 180°.

006

Dopo la cottura farle raffreddare su una griglia, poi spalmare la base di una pallina con la cioccolata, unire un’altra pallina, immergerla velocemente nell’alchermes (se si preferisce più imbevuta rotolarla più volte) e quindi passarla nello zucchero semolato.

Metterle nei pirottini di carta, stanno più unite e si presentano meglio.

Conservare in frigo. Sono carine, si presentano bene e sono buone.

008

Con questa ricetta partecipo al contest: “Dolci per colazione” del blog

Due sorelle in cucina.

contest_due_sorelle_in_cucina